Libri spediti!

Pubblicato il

I libri finalmente stanno partendo, ad alcuni è già arrivato ad altri arriveranno. Li sto portando io direttamente all’ufficio Centrale di Pesaro di Poste Italiane. Nella mia macchina ce ne stanno circa 200, quindi in quattro volte dovrei riuscire a spedire le quasi 750 copie rimaste. Mi spiace averci messo così tanto, soprattutto nella fase finale con le etichette e le fatture sono andato completamente nel pallone ma, se ci ho messo tanto, è perché ho cercato di fare le cose fatte bene. Tra due settimane se dovessero esserci problemi scrivetemi:comesvanirecompletamente@gmail.com vi risponderò subito. Scrivetemi anche quando l’avrete letto e vi è piaciuto. Voglio sentire le vostre opinioni e l’idea che vi siete fatti della storia. Un po’ alla volta pubblicherò tutte le vostre recensioni. Eccone alcune prese a caldo dai sostenitori passati per Lucca.

Una Scatola viola. Bella. Decorata con disegni di sirene, conchiglie e telecamere. E dentro quella scatola un fumetto. Ma non un fumetto come gli altri. Più che fumetto o graphic novel io lo definirei con l’espressione “ricordi illustrati” perché questa scatola è una scatola della memoria. La memoria di un incontro, di un amore, di un pezzo di vita. Come se qualcuno avesse avuto paura di scordarsi di una parte importantissima della sua vita, come se qualcuno volesse dimostrare a tutti che quella parte di vita c’è stata, la sirena era vera, non era un’illusione, l’amore non è un’illusione. O forse sì. Ipnotico come il mare, Come Svanire Completamente è un romanzo a fumetti incredibilmente particolare dalla forma imprevedibile e inconsueta, che mi ha fatto pensare a una cosa su cui ho riflettuto più volte nella vita: se riuscissimo a rimanere nella memoria e nel cuore di chi ci ha amati, potremo vivere per sempre, eternamente bloccati in quell’attimo, immobili e immutabili nel ricordo? O dal momento in cui a nessuno importerà più di noi, svaniremo completamente? Grazie ad Alessandro Baronciani per questo piccolo scrigno pieno di incredibile bellezza” Alice Cipiciani.

Per prima cosa è veramente un fumetto stupendo, con una edizione bellissima che ha un significato con il fumetto stesso. Perché ciò che ho fatto leggendolo è stato quello di costruire il puzzle di qualcuno, però mentre sceglievo meticolosamente quale storia leggere, notavo che non erano tutti e una conferma l’ho avuta con il pezzo in cui parlavi della vita come onde. Arrivano, lasciano qualcosa, ma non sai cosa ti portano via. E mi sono scervellato molto sul capire quali fossero questi pezzi mancanti. E un’altra cosa che mi ha colpito è il concetto della sirena che vuole svanire completamente. Molto spesso nella vita capita di sentirsi come lei, di non aver più nulla a che fare con il mondo e le persone e aspettare che le onde arrivino e ti portino via per non tornare mai più. Spero con queste parole di aver “aggiunto un qualcosa in più a qualcosa” per usare le tue parole e grazie e complimenti per questo ambizioso progetto che hai realizzato nel miglio modo possibile. Un saluto” Matteo Bucataio.

fotobelle